• 0 Oggetti - 0,00
    • Nessun prodotto nel carrello.

Musica antica & contemporanea

In eccellenti edizioni

Musica antica & contemporanea

In eccellenti edizioni

Saggi e Metodi

La corrispondenza salvata: lettere di maestri e compositori a Francesco Florimo

ACQUISTA

Musica di Norino Buogo

Composizioni per coro

Durante, Scarlatti, Sollima…

ACQUISTA

Musica Inedita

di Alessandro Scarlatti

ACQUISTA

Musica Inedita

di Alessandro Scarlatti

ACQUISTA

Lieder di Schubert

Lieder di Schubert

Hoffmeister

Vetrina

Alessandro Annunziata: Graffiti

21,96

“Commissionato nel 2002 dal Quartetto Pessoa di Roma, Graffiti più che un quartetto, nel senso formale, è un percorso musicale fra generi diversi, un taccuino di appunti, una proiezione di immagini sonore. Ho tratto ispirazione per questo mio lavoro dalla visione dei graffiti che riempiono i muri della mia città, come di molte altre città contemporanee: espressione spontanea  di creatività, ma anche disagio sociale, rabbia, pura fantasia o semplicemente voglia di lasciare un proprio “segno” sul libro di una metropoli globale che tende invece a cancellare inesorabilmente la nostra individualità.”

Alessandro Annunziata

J. Mariano Porta: Trio concertante per mandolino e due chitarre

19,87

Tre pubblicazioni. Tre riscontri di una giuria prestigiosa presieduta da Ada Gentile, con Fausto Sebastiani e Gianvincenzo Cresta, alla iniziativa del Centro Studi “Gramatio Metallo”, fondato e presieduto dal dottor Gaetano Macina, che ha chiamato a raccolta i giovani compositori d’Europa nel nome di Metallo. Il trio concertante per mandolino e due chitarre è parte di queste pubblicazioni e viene destinato ad un organico straordinariamente vicini alla grande tradizione musicale di area napoletana.

È compresa la parte staccata del mandolino

Mario Capuana-Bonaventura Rubino: Messe da Requiem

22,74

La produzione di musica sacra in Sicilia nella prima metà del XVII secolo fu notevole per quantità e qualità, come testimoniano le numerose edizioni a stampa che ci sono pervenute e l’interesse suscitato dalle prime recenti edizioni moderne tra gli studiosi, gli esecutori e il più vasto pubblico di ascoltatori ed appassionati.
Il repertorio rimastoci comprende brani che rientrano nella tipologia tipica dell’epoca: salmi, vespri, mottetti, arie spirituali e messe; di contro vi sono soltanto due Messe da Requiem, mentre manca totalmente l’Ufficio dei Defunti polifonico.
Tale squilibrio quantitativo conferma quanto riscontrato nella coeva produzione del Nord Italia da Jérôme Roche, secondo il quale per le cerimonie funebri il semplice canto gregoriano e le composizioni polifoniche tipiche del pieno Cinquecento continuavano ad essere utilizzate in misura preponderante rispetto alle nuove composizioni in stile concertato.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato sui nuovi spartiti

Rimani aggiornato!